D: Cos’è Iurit?

Iurit è una piattaforma di “smart working” dedicata agli avvocati italiani ideata, progetta e realizzata dall’avv. Michele Scarola del Foro di Trani. Con Iurit il singolo studio legale diventa “studio legale diffuso”.

Con Iurit uno studio legale (dal piccolo studio con un solo avvocato sino al maxi studio legale) può gestire e condividere contenuti di ogni tipo (messaggi, foto, video, file docx, zip, mp3, etc.) con colleghi e collaboratori interni ed esterni. Tutto avviene in un ambiente protetto con aree di lavoro sicure e riservate.

D: Iurit è una piattaforma sicura?

Iurit usa il software per la gestione documentale di livello “enterprise” prodotto dalla multinazionale americana  “Alfresco”  (trovi la lista delle principali organizzazioni che usano Alfresco qui).

Alfresco ha ampia documentazione (sempre aggiornata) per far pronte ad eventuali problemi di sicurezza (leggi qui e qui); wikipedia contiene una  “data breaches list” cioè una lista di violazioni della sicurezza di sicurezza che hanno riguardato grandi multinazionali nel corso degli anni, potrai vedere che non compare mai il nome “Alfresco”.

Da una ricerca approfondita su scala mondiale (CVE Details) emerge vi sono state solo 9 vulnerabilità  dal 2014 al 2019 le quali non hanno provocato alcun danno o disagio agli utenti del software e sono state tutte risolte immediatamente da Alfresco.

Alfresco inoltre rispetta le direttive per la gestione documentale del Dipartimento della Difesa americano  (Dod 5015.02) come puoi leggere qui. Per uteriori approfondimenti sulla sicurezza del software che utilizziamo per Iurit leggi qui. Per informazioni tecniche su Alfresco Security  leggi qui.

In sintesi Iurit usa probabilmente il software più sicuro al mondo per la gestione documentale.

D: Posso usare Iurit per essere conforme al GDPR?

Si, perché Iurit usa Alfresco che è un software “GDPR compliance”. Per approfondimenti leggi qui.

D: Qual è la qualità complessiva del software che usa Iurit?

Le principali organizzazioni di ricerca e valutazione di software “collaborativo” di smart working riconoscono ad Alfresco la posizione di “leader” (puoi leggere (e scaricare) qui il rapporto “Forrester Wave™ Leader”, il rapporto “Ovum Decision Matrix™ Leader” e il rapporto “Aragon Globe™ Leader”)

D: Cosa posso fare con Iurit?

Creando l’Area di lavoro del tuo studio legale puoi scrivere atti legali in tempo reale con più colleghi (scrittura collaborativa), archiviare documenti riservati e condividerli senza perdere tempo con l’invio di email ed altri sistemi superati. Prenota la tua iscrizione a Iurit.

D: Come so cosa fanno colleghi e collaboratori nelle aree di lavoro a cui partecipo?

Nella tua Area Privata vedi l’attività dei colleghi nell’Area (o nelle aree) di lavoro a cui partecipi.

D: Sono inesperto di smart working. Come faccio ad usare Iurit?

Iurit Team ti aiuta ad usare la piattaforma con la chat del gruppo Telegram (attualmente, a causa dell’emergenza Covid-19, non abbiamo il tempo di fornire assistenza telefonica). In buona sostanza l’avvocato pensa al suo lavoro, al resto pensa Iurit Team.

D: Iurit è un progetto di una multinazionale estera?

No. Iurit è un progetto italiano di un avvocato italiano per gli avvocati italiani. La piattaforma  è continuamente migliorata sulla base delle richieste e dei bisogni degli avvocati che ne fanno parte.

D: Iurit contiene pubblicità, profila gli utenti, vende i dati raccolti a terzi?

Nulla di tutto questo. Iurit non profila gli utenti e non sa nulla di quel che accade nell’Area Privata e nelle Aree di Lavoro (AdL) dell’utente.

Iurit nasce per favorire lo smart working tra gli avvocati, non per profilarli. Perciò nell’Area Privata e nelle Aree di lavoro non c’è alcuna forma di pubblicità.

D: Qual è la differenza tra Iurit e Dropbox?

Iurit è una piattaforma di smart working per avvocati e ne favorisce la cooperazione on line.

Dropbox è una piattaforma “cloud”, cioè un “luogo on line” ove depositare file condivisi. Perciò Dropbox contiene oggetti (files) mentre Iurit contiene persone, strumenti di smart working, aree di lavoro con gruppi di lavoro e, ovviamente, oggetti (files).

La novità non è nell’accedere ad un “luogo on line” che contiene oggetti e ma nell’accedere ad “aree di lavoro” che contengono persone, atti, documenti e strumenti di cooperazione on line (in Dropbox non c’è nulla di tutto questo).

In Iurit gli avvocati condividono capacità tecnica, strategie difensive, contenuti, impegni di lavoro, discussioni, link e molto altro.

Ecco perché Dropbox è una piattaforma “cloud” per contenere documenti mentre Iurit è una piattaforma di “smart working”.

D: Qual è la differenza tra Iurit e Facebook?

Facebook è una grande bacheca on line ed è ottima per comunicare ma non essendo stata progettata per lo smart working non contiene nessuno degli  strumenti di Iurit cose-iurit https://iurit.com/ 

Facebook serve a “comunicare on line” mentre Iurit serve a “cooperare on line” (oltre che a comunicare scelte strategiche con la chat allegata al documento in modifica).

Facebook profila gli utenti e vende i dati degli utenti a grandi aziende, Iurit non profila gli utenti e non vende nulla a terzi.

In Facebook le persone sono i prodotti da vendere, in Iurit le persone non sono prodotti. Ecco perché Facebook non chiede un corrispettivo per i servizi erogati mentre Iurit sarà costretto a farlo se vuole sopravvivere come piattaforma di smart working.

Facebook risulta invasivo (e distraente) mentre Iurit invia solo una email a fine giornata che informa l’avvocato dell’attività svolta da colleghi e collaboratori nelle aree di lavoro a cui partecipa.

In sintesi Iurit è il contrario di Facebook.

D: Come fa Iurit a coprire i costi di sviluppo e di gestione se non contiene pubblicità, non profila gli utenti e non vende i loro dati personali?

Iurit usa software open source. Questo significa che non ci sono costi di acquisto del software proprietario (che sarebbero insostenibili) mentre ci sono “costi variabili” di ideazione, sviluppo, modifica, comunicazione, ecc. e “costi fissi” di gestione (collaboratori, server, sviluppo software, spazio di archiviazione, ecc.) che ogni professionista e azienda ben conosce!

Stiamo pensando di ricorrere a forme di finanziamento collettivo (crowdfunding) per raccogliere fondi e ridurre i tempi di sviluppo della piattaforma (in realtà stiamo pensando di creare un’altra piattaforma ancora più grande ma non possiamo anticipare nulla).

D: Iurit è un “progetto commerciale”?

A causa dell’emergenza Covid-19 Iurit non prevede il pagamento di un canone di abbonamento mensile in ragione dei servizi tecnologici che offre e del sensibile aumento della produttività (e della qualità) dell’opera professionale dell’avvocato (provate Iurit e ve ne renderete conto).

Se gli utenti vorranno pagare piccole somme per i servizi tecnologici erogati, permetteranno al “progetto Iurit” di migliorare continuamente e a coloro che vi lavorano di percepire uno stipendio dignitoso.

D: Chi c’è dietro Iurit?

Michele Scarola, avvocato, ha ideato, progettato e realizzato Iurit insieme a Salvatore De Paolis (supervisore tecnico)  e Giusy Palumbo (coordinatrice).

D: Quando è nato Iurit?

Il progetto parte nel 2009 e nel 2013  nasce “Sinusia Pro” (piattaforma di coworking professionale) usata e testata ogni singolo giorno da avvocati e collaboratori fino all’estate 2016.

Nel settembre del 2016, da una “costola” di Sinusia Pro nasce Iurit, piattaforma di smart working dedicata agli avvocati italiani.

Ora Iurit è una piattaforma testato e matura per essere pubblicate (anche se l’emergenza covid-19 ci ha “costretto” farlo con urgenza).

D: Esiste un servizio di assistenza?

Se ti trovi in difficoltà puoi contattare Iurit Team con il gruppo Telegram (ma tra qualche tempo avremo con un call center per l’assistenza); stiamo anche predisponendo guide e videotutorial che pubblicheremo su questo sito (se vuoi darci una mano con guide e videotutorial contattaci ( info@iurit.com –  gruppo Telegram).

D: Sono previsti corsi di formazione?

Sono previste giornate di formazione in video conferenza. Se sei interessato manda una email a info@iurit.com

D: E se Iurit non mi piace?

Se decidi che Iurit non ti piace puoi eliminare il tuo account e tutte le aree di lavoro delle quali sei amministratore (ma prima devi informare i colleghi e collaboratori che vi appartengono perché la cancellazione dell’Area di lavoro implica la cancellazione di tutti gli atti e documenti che contiene). Prima della eliminazione puoi salvare i documenti in formato compresso (“zip”) e puoi anche richiedere a Iurit Team  che vengano compressi e consegnati a te (o a chi per te).

D: Cosa succede se elimino il mio account? L’eliminazione di un account Iurit è irreversibile?

Se chiedi l’eliminazione dell’account e poi ti iscrivi nuovamente puoi accedere alle aree di lavoro a cui partecipavi tramite nuovo invito da parte dei loro proprietari (in Iurit puoi essere proprietario più Aree di lavoro e puoi partecipare ad aree di lavoro di altri utenti).

D: Posso cambiare la mia password?

Si, ogni volta che lo riterrai opportuno (anzi è necessario cambiare la password provvisoria fornita da Iurit Team a seguito della iscrizione).

D: Quali dispositivi sono supportati?

Puoi connetterti a Iurit da personal computer (con qualsiasi sistema operativo e browser internet), Ipad, Tablet e Smartphone, anche contemporaneamente.

D: Vorrei contattarvi, come faccio?

Contattaci qui: info@iurit.com –  gruppo Telegram).